E' tornata l'Argentina! Messi costruisce, Aguero e Di Maria finalizzano: Costa Rica ko

E' tornata l'Argentina! Messi costruisce, Aguero e Di Maria finalizzano: Costa Rica ko

© foto di Nicolo' Zangirolami/Image Sport
 di Raimondo De Magistris articolo letto 3507 volte

LE FORMAZIONI -Cambia volto l’Argentina. Cambiano quattro uomini rispetto all’ultima sfida, muta il modulo e l’albiceleste finalmente comincia a regalare gol e spettacolo. Messi alle spalle del tridente Di Maria-Higuain-Aguero, Gago a centrocampo al fianco di Mascherano. Risponde il Costa Rica col 3-5-2: in attacco Martinez al fianco del giovane e promettentissimo Campbell.

ASSALTO ARGENTINA - I padroni di casa devono necessariamente ottenere i tre punti per conquistare il passaggio del turno. Che il piglio dei ragazzi di Batista sia diverso rispetto alle due precedenti partite lo si capisce dopo pochi secondo quando Higuain è già tutto solo davanti alla porta dopo un’azione veloce: il suo tiro non è preciso. El Pipita assoluto protagonista dei primi minuti. Messi ha maggior libertà d’azione e scodella un paio di assist decisamente interessanti per l’attaccante del Real Madrid. La gara però non si sblocca, poco dopo il 20esimo ci prova Aguero con un paio di conclusioni che finiscono sopra la traversa.

CI PENSANO AGUERO E DI MARIA - A cavallo delle due frazioni di gioco però ecco l’uno-due che fa tirare un sospiro di sollievo ai tifosi dell’Argentina. E’ sempre Aguero: prima bravo a sfruttare la respinta corta del portiere sul tiro di Gago, poi a spedire in fondo al sacco il delizioso assist di Messi. La partita è virtualmente chiusa. Le praterie concesse dalla difesa della Costa Rica permettono a Messi di esprimere il suo reale valore e all’albiceleste di sprecare occasioni da gol in quantità industriale. A venti minuti dal termine non fallisce però Di Maria, bravo a impattare il pallone sull’assist pennellato ancora una volta da Lionel Messi. Batista inserisce nel finale anche Pastore e Lavezzi, con l’attaccante del Napoli colpisce un palo. Poco importa, l’Argentina è tornata contro una Costa Rica apparsa decisamente troppo arrendevole. L’impressione è che il cambio di modulo abbia finalmente sbloccato il notevole potenziale della squadra di Batista.