tuttocoppaamerica.com
Domenica 15 Dicembre 2019                     
Sky
La Colombia delude, ma vince. Decide un lampo di Ramos al 45°

La Colombia delude, ma vince. Decide un lampo di Ramos al 45°

© foto di Federico De Luca
Gli uomini di Gomez, con l'uomo in più per oltre un ora, si accontentano di poco ed escono fra i fischi. Costa Rica orgogliosa, che meriterebbe di più
 di Tommaso Maschio   Vedi letture

LE FORMAZIONI -  Il 'Bolillo' Gomez sceglie Perea al centro della difesa, preferendolo al friulano Zapata. Presenti invece gli altri tre 'italiani' (Zuniga, Armero e Yepes). In avanti Falcao unica punta con Ramos ad agire da trequartista. La giovane Costa Rica di La Volpe invece gioca con la difesa a 3 che diventa a 5 in fase di non possesso e si affida in avanti all'esperienza di Brenes e alla freschezza di Campbell.

REGNA LA NOIA – La partita parte su ritmi molto lenti, con la Colombia più propositiva in attacco. Falcao è bravo a tenere palla e aprire la difesa per favorire gli inserimenti di uno scatenato Ramos, che in un paio di occasioni sfiora il gol del vantaggio, trovando però l'opposizione decisa di Moreira, miracoloso in un paio di occasione tra il 10° ed il 15°. La Costa Rica fatica ad attaccare, nonostante Mora provi più volte a verticalizzare per Campbell ben marcato dall'esperto Yepes. La svolta della partita arriva alla mezz'ora quando l'arbitro decide di espellere il capitano costaricense Brenes, autore di un brutto fallo su Perea.

COLOMBIA AVANTI -  Con l'uomo in più la Colombia decide di spingere maggiormente sull'acceleratore, anche se i rischi per Moreira arrivano più dalle indecisioni proprie e dei compagni del reparto arretrato che dagli attaccanti dei Cafeteros. Solo allo scadere la Colombia riesce a bucare la difesa centroamericana, con Guarìn che serve in profondità Ramos, perfetto nel taglio, che si presenta davanti a Moreira elo fredda con un preciso rasoterra.

LA COLOMBIA NON CONVINCE  – La ripresa si apre con la Colombia che continua a spingere come nel finale del primo tempo, alla ricerca del gol della tranquillità. Nei primi dieci minuti ci provano Rodallega da fuori - bravo Moreira a deviare in corner – e Falcao che colpisce la traversa su azione d'angolo. Dopo un buon inizio la Colombia cala di ritmo lasciando campo ai modesti costaricensi, che nonostante l'uomo in meno cercano di pungere la difesa avversaria che controlla bene i tentativi di Elizondo – subentrato al giovane Campbell a inizio ripresa. La Colombia riesce ad arrivare al tiro con molta facilità, ma difetta in precisione. I tiri di Guarìn, Rodallega e Ramos infatti non impegnano mai Moreira, che comunque non abbassa mai la guardia e risponde presente alle rare conclusioni che centrano i pali della porta costaricense.

PIOVONO I FISCHI – Nonostante l'uomo in più e la maggiore qualità della rosa la Colombia sembra accontentarsi del compitino, stazionando sulla tre quarti avversaria senza riuscire a sfondare, anche a causa del poco movimento delle punte. Iniziano così a piovere i fischi nei confronti della squadra di 'Bolillo' Gomez dai tifosi dei Cafeteros presenti a Jujuy.

TRIPLICE FISCHIO – Prova molto deludente da parte della Colombia. La squadra di Gomez si accontenta del minimo, portando a casa comunque 3 punti che la fanno balzare al comando del girone A. In ombra Falcao e Rodallega in avanti, poco preciso il centrocampista Guarìn. Si salva Ramos - sopratutto per quanto fatto nel primo tempo - e gli esterni difensivi che spesso raggiungono il fondo con facilità, mancando però in un po' di precisione nei cross. La Costa Rica gioca una gara improntata sulla difensiva – specialmente dopo l'espulsione di Brenes – che per poco no nda i suoi frutti. Delude Campbell in avanti, mentre si mette in mostra il giovane Moreire, classe '90, all'esordio in Nazionale maggiore, che capitola solo nel finale di primo tempo sul rasoterra di Ramos.

Tabellini:

Marcatori: 45° Ramos (CO)

COLOMBIA (4-4-1-1): Martinez, Zuniga, Perea, Yepes, Armero, Bolivar, Moreno (69° T. Gutierrez), Guarin, Aguilar (35° Rodallega), Ramos, Falcao (76° Soto). Allenatore: Hernan Dario Gomez.

COSTA RICA (3-5-2): Moreira, Salvatierra, Calvo, Acosta, Duarte, Leal, Mora, Guzman (73° Cubero), Madrigal (71° Martinez), Brenes, Campbell ( 45° Elizondo). Allenatore: Ricardo La Volpe.

Ammoniti: Zuniga, Guarin (CO); Guzman, Madrigal (CR)

Espulsi: 30° Brenes (CR)


Altre notizie - Cronache
Altre notizie

URUGUAY CAMPIONE, IL CONTINENTE SI INCHINA AI PIEDI DI SUAREZ E FORLAN

Uruguay campione, il continente si inchina ai piedi di Suarez e Forlan L’Uruguay è tornato ad essere con pieno merito “El rey del continente” grazie ad uno staff tecnico e a dei calciatori che hanno restituito alla nazione il cosiddetto “orgullo celeste”. Il trionfo in...

ALBERTI A TCA: "VINCE IL BRASILE. MESSI FUORI DAGLI SCHEMI, PASTORE GIOCHERÀ POCO"

"Il Brasile vincerà la Coppa America". Apoftegma firmato José Alberti, esperto di calcio sudamericano, ai microfoni di TuttoCoppaAmerica.com. "Qualsiasi giocatore della Seleçao - spiega Alberti -  puiò rompere gli equilibri....

TOP SUAREZ, NESSUN FLOP. URUGUAY-PARAGUAY, LE PAGELLE DELLA CELESTE

Top Suarez, nessun flop. Uruguay-Paraguay, le pagelle della Celeste Muslera 6,5: Nel primo tempo non è mai chiamato in causa. Nella ripresa compie un miracolo su Valdez. M. Pereira 6 : Meno devastante del solito sulla fascia. Lugano 7: Sempre puntuale nelle chiusure. Quando va a...

ALBERTI A TCA: "VINCE IL BRASILE. MESSI FUORI DAGLI SCHEMI, PASTORE GIOCHERÀ POCO"

"Il Brasile vincerà la Coppa America". Apoftegma firmato José Alberti, esperto di calcio sudamericano, ai microfoni di TuttoCoppaAmerica.com. "Qualsiasi giocatore della Seleçao - spiega Alberti -  puiò rompere gli equilibri. Mentre con l'Argentina Messi non riesce ad inserirsi. Poi...

TOP SUAREZ, NESSUN FLOP. URUGUAY-PARAGUAY, LE PAGELLE DELLA CELESTE

Top Suarez, nessun flop. Uruguay-Paraguay, le pagelle della Celeste Muslera 6,5: Nel primo tempo non è mai chiamato in causa. Nella ripresa compie un miracolo su Valdez. M. Pereira 6 : Meno devastante del solito sulla fascia. Lugano 7: Sempre puntuale nelle chiusure. Quando va a saltare in attacco crea problemi alla...
Girone A
Girone B
Girone C