TRIPLICE FISCHIO- Brasile-Ecuador 4-2. Il Brasile si qualifica come primo del girone

TRIPLICE FISCHIO- Brasile-Ecuador 4-2. Il Brasile si qualifica come primo del girone

© foto di Nicolo' Zangirolami/Image Sport
 di Tommaso Maschio articolo letto 5610 volte

90° Nel finale Fred e Robinho vanno vicini al gol del 5-2. E' sopratutto Robinho a mangiarsi le mani perchè il fuorigioco sbanderiato dal guardalinee non c'è.

89° Maicon servito in area da Fred, viene chiuso da Elizaga al momento del tiro.

87° Caicedo tentenna troppo al limite dell'area e si fa chiudere in scivolata da Lucio.

84° Anche Pato lascia il campo. Al suo posto Fred

84° Robinho servito da Pato in area cerca più il contatto col difensore che lo spazio per il tiro in porta. L'arbitro lascia correre.

80° Erazo su azione d'angolo prova a sorprendere Julio Cesar, che però non si fa sorprendere.

79° Lucas prende il posto di Neymar, autore di una doppietta.

77° Elias per Ganso nel Brasile, Mina per Mendez nell'Ecuador

75° L'Ecuador dopo un buon primo tempo e la fiammata d'orgoglio dopo il 2-1 si è spento lentamente.

71° Ennesima discesa con cross di Maicon sulla destra. Questa volta è Neymar a sfruttare al meglio il servizio del compagno per battere Elizaga da due passi. Grande secondo tempo del Brasile e prova maiuscola del laterale interista. Non si capisce come Menezes abbia potuto fare a meno di lui nelle prime gare.

71° GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOLLLLLLLLLLLL DEL BRASILE

68° Azione personale di Ganso che parte da metà campo. Il fantasista serve Pato in area, con il milanista che controlla bene, mette a sedere il diretto avversario e prova un pallonetto a girare che finisce di poco oltre l'incrocio dei pali.

66° Maicon prova la conclusione personale da fuori area trovando i pugno di Elizaga che mette in corner.

65° Il gol sembrerebbe di Robinho, che tocca per ultimo nella mischia che si crea nell'area piccola.

61° Momento spettacolare della partita con il Brasile che torna in vantaggio grazie ai due milanisti che si avventano su un tiro di Neymar, respinto male da Eligaza. Il pallone rimbalza fra Pato, Robinho,Elizaga ed un difensore dell'Ecuador finendo poi in porta lentamente. Il gol sembrerebbe di Pato, ma il repley lascia dubbi su quale dei due milanisti abbia toccato per ultimo

61° GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOLLLLLLLLLLLL DEL BRASILE

58° L'attaccante dell'Ecuador riesce a girarsi al limite dell'area, dopo aver stoppato un bel filtrante di Mendez, e batte Julio Cesar - non impeccabile neanche in questo caso - con un preciso rasoterra sul primo palo. Anche Lucio e Thiago Silva però non sono esenti da colpe

58° GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOLLLLLLLLLLLL DELL'ECUADOR

56° Pato di testa sfiora la doppietta personale. Perfetto il cross tagliato di Maicon per l'attaccante del Milan che alza troppo la mira da posizione defilata.

51° Benitez prova a riportare in parità la gara con un tiro da fuori che finisce sopra la traversa.

49° Ganso pesca in profondità Neymar, che aiutato da un tocco involontario di Araujo si presenta davanti ad Elizaga e lo fulmina con un potente diagonale. Se dovesse finire così sarà il sorteggio a decidere chi fra Brasile e Venezuela sarà la prima del girone, affrontando così il Paraguay. La seconda invece affronterebbe il Cile

49° GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOLLLLLLLLLLLL DEL BRASILE

47° Nessun cambio nelle due squadre, con il Brasile che continua ad attaccare per vie centrali e l'Ecuador ad agire di rimessa

45° Squadre nuovamente in campo per la ripresa. Il Brasile gioca la prima palla del secondo tempo

44° Julio Cesar si rifà della papera precedente, volando a deviare un tiro di Arroyo dal limite destro dell'area. Poi è Mendez a sfiorare il raddoppio con un tiro che finisce di poco a lato. Brasile in difficoltà nel finale

43° Il gol ha ridato vita all'Ecuador, che in questo finale sembra attaccare con più forza. Tocca a Lucio chiudere in scivolata su Caicedo in piena area.

41° Il Brasile non riesce a sfondare il muro della 'Tri'. Gli uomini di Menezes fanno tutto bene fino alla trequarti, ma poi intasano le linee centrali facendo il gioco della retroguardia di Rueda.

37° Sul ribaltamento di fronte è Caicedo a ristabilire la parita con la complicità decisiva di Julio Cesar che si fa passare il tiro, non irresistibile sotto la pancia.

37° GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOLLLLLLLLLLLL DELL'ECUADOR

36° Ancora una discesa di Maicon sulla destra mette in difficoltà la retroguardia dell'Ecuador. Robinho colpisce un clamoroso palo

34° Elizaga anticipa Lucio sull'ennesimo spiovente proveniente dalla trequarti.

28° Cross perfetto dalla trequarti di André Santos, che trova Pato in mezzo all'area. Il colpo di testa del numero 9 non lascia scampo a Elizaga. Difesa dell'Ecuador ferma nell'occasione

28° GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOLLLLLLLLLLLL DEL BRASILE

26° Neymar prova a sfondare per vie centrali, ma viene chiuso al limite dell'area ecuadoregna da Arajuo

22° Gli uomini di Rueda difendono con ordine e cercano di trovare i varchi giusti in contropiede per far male al Brasile. Ma l'occasione migliore arriva su punizione, con Noboa che calcia abbondantemente alto sulla traversa.

16° L'uomo più pericoloso del Brasile è Maicon, che avanza spesso sulla destra mettendo in mezzo cross tesi, che però sono facili preda di Elizaga.

15° Nell'Ecuador Minda gioca in marcatura su Ganso, con Mendez ed Arroyo che si alternano sulla sinistra.

11° Il Brasile cerca di portarsi in vantaggio fin da subito, con Robinho e Pato che mettono in mezzo due cross deliziosi in poco più di un minuto, senza trovare compagni pronti alla deviazione decisiva

10° Arroyo prova a sorprendere Julio Cesar con un esterno dai 30 metri. Il portiere dell'Inter risponde presente

8° Maicon avanza sulla fascia come suo solito e mette in mezzo un cross basso che viene intercettato dalla difesa prima e da Elizaga poi, che anticipa Ganso.

5° L'attaccante dell'Ecuador Caicedo sfonda la linea difensiva brasiliana in un primo momento, ma poi non si capisce con Benitez permettendo ai difensori vedreoro di allontanare la minaccia.

3° Dall'angolo che ne segue Thiago Silva gira di poco a lato di testa.

2° Neymar subito pericoloso con un tiro da fuori. Elizaga tocca quel tanto che basta per mettere in corner

0° Il primo pallone della gara sarà giocato dall'Ecuador.

A Cordoba suonano gli inni delle due nazionali che fra poco si sfideranno per l'ultima gara della fase a gironi

Mano Menezes per la sfida decisiva in chiave qualificazione si affida a Pato come centravanti, con Neymar e Robinho ai suoi fianchi. In difesa entra Maicon e va fuori Dani Alves. Quasi tutto confermato nell'Ecuador dove la novità è rappresentata da Minda sulla destra, preferito a Valencia, infortunato, e Castillo.

Brasile (4-2-1-3): 1 JÚLIO CÉSAR; 13 MAICON, 3 LÚCIO, 4 THIAGO SILVA, 6 ANDRÉ SANTOS; 5 LUCAS LEIVA, 8 RAMIRES; 10 PAULO HENRIQUE GANSO; 7 ROBINHO, 9 ALEXANDRE PATO, 11 NEYMAR. All. MANO MENEZES

Ecuador (4-4-2):1 Marcelo ELIZAGA; 13 Néicer REASCO, 19 Norberto ARAUJO, 3 Fricson ERAZO, 10 Wálter AYOVÍ; 5 Oswaldo MINDA, 6 Cristian NOBOA, 7 Michael ARROYO, 8 Édison MÉNDEZ; 11 Cristian BENÍTEZ, 9 Felipe CAICEDO. All. RUEDA