Top Higuain, tanti flop. Argentina-Uruguay, le pagelle della <i>Seleciòn</i>

Top Higuain, tanti flop. Argentina-Uruguay, le pagelle della Seleciòn

© foto di Nicolo' Zangirolami/Image Sport
 di Tommaso Maschio articolo letto 7230 volte

Romero 6: Qualche uscita da brivido, ma anche un intervento decisivo su Forlan nella ripresa.


Zabaleta 5: Spinge raramente nonostante non abbia avversari diretti sulla fascia. Non sembra mai sicuro nelle chiusure.


Burdisso 5,5: Trema sia quando lo attaccano con palle rasoterra sia nelle palle alte.


Milito 5: Anche lui è poco sicuro e deve ricorrere alle maniere forti su Suarez. Di testa non ne becca mai una.


Zanetti 6: Il meno peggio della difesa, ma anche lui non appoggia come dovrebbe la manovra offensiva.


Gago 5,5: Non riesce a ripetere le ultime buone prestazioni. Mai un pallone decente servito in profondità ai compagni.  Dal 95° Biglia 5,5: Non da il contributo che Batista si aspettava da lui.


Mascherano 5: Partita senza infamia e senza lode fino a quando non lascia in 10 i compagni per un doppio giallo evitabile, in un finale teso e delicato.


Di Maria 5,5: Tanta corsa, ma non riesce mai ad allargare il gioco come dovrebbe. Dal 72° Pastore 6: Appena entrato regala un po' di brio alla manovra argentina. Poi si spegne lentamente e si accende solo a tratti.


Messi 6,5: Spesso predica nel deserto, non trovando compagni che ne assecondino le giocate. Anche lui si spegne nella ripresa per riprendersi nei supplementari e sfiorare il gol della vittoria. Non è comunque il Messi visto al Barcellona


Agüero 5,5:  Non riesce ad aprire la difesa uruguayana. Tende troppo ad accentrarsi pestando i piedi a Messi ed Higuain. Dal 83° Tevez 5: Incide poco in campo, se si esclude una punizione pericolosa. Ma sulla sua prestazione pesa sopratutto il rigore sbagliato che condanna l'Argentina


Higuaín 7,5: L'uomo più pericoloso della squadra di Batista. Segna un gol e ne sfiora almeno un altro paio. Muslera però è in serata insuperabile anche per un bomber come il madridista.