Uruguay-Perù, le pagelle della Blanquirroja

 di Antonio Gaito articolo letto 2606 volte

Fernandez 7 - Assicura sicurezza al reparto difensivo. Ingaggio un duello personale con Forlan che finisce per vincere respingendo con sicurezza praticamente tutto. Può fare poco sul gol.

Revoredo 6,5 - Non crolla nel momento migliore dell'Uruguay che imperversa in ogni settore della difesa. Tiene a bada come può gli inserimenti sulla sua zona senza troppe difficoltà.

Acasiete 6 - Non bellissimo da vedere, ma spesso efficace negli interventi. Partita senza sbavature che incidono sul giudizio finale.

Rodriguez 5,5 - Macchia la sua partita provando ad anticipare Lodeiro in occasione del pareggio du Suarez. Per il resto si limita ad allontanare qualsiasi cosa che abbia le sembianze del pallone.

Vilchez 6 - Il più sicuro della retroguardia. Qualche fallo di troppo, con l'avversario spalle alle porte, ma nel complesso la sua prestazione è positiva.

Yotun 6 - Assicura un buon rendimento nel primo tempo, nel secondo tempo pare nonn essere rientrato in campo. Si nasconde tra le linee fino al cambio. (dal 12'st Vargas 6,5 - Buon impatto sulla gara. Ci prova con il suo tiro da fuori senza però concretizzare. Offre anche grande spinta e dinamismo sulla corsia).

Balbin 6 - Davanti alla difesa copre come può gli inserimenti da dietro dell'Uruguay e cerca di offuscare i piedi vellutati di Lodeiro.

Guevara 7 - In evidenza con il lancio millimetrico per Guerrero in occasione del gol del vantaggio. Dispensa grandi palloni senza sosta, il centrocampo risente della sua uscita. (dal 12'st Lobaton 5,5 - Ci mette impegno e corsa ma i piedi non sono quelli di Guevara).

Cruzado 6,5 - Grandi qualità tecniche che rendono pericoloso ogni attacco della blanquirroja. Spesso manca nell'ultimo passagio ma è importante nel far ripartire l'azione.

Advincula 6 - E' praticamente ovunque, ma sempre con poca lucidità. Tiene impegnata la difesa uruguayana ma non riesce in zona d'attacco.

Guerrero 7 - Manca un'occasione nel finale, ma la sua prestazione è comunque straordinaria. Punto di riferimento per i compagni, lotta su ogni pallone riuscendo a far salire sempre la squadra, ottiene punizioni importanti e il gol è fantastico per la tranquillità con cui supera Muslera prima di depositare in rete.